Questa pagina fa uso di cookie. Visitando questo sito web si autorizza l’impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull’impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".

Venerdì, 23 Febbraio 2018 11:30

Ecco la voce di Luisa: ascolta il suo appello!

Luisa ha 58 anni. Da tempo si prende cura di suo padre e si sentirebbe più tranquilla se qualcuno, mentre lei è al lavoro, passasse a trovarlo.

Quello di Luisa è uno dei sei video appelli di “Tu lo faresti?”, campagna di sensibilizzazione rivolta a tutti coloro che vogliano dedicare un po’ del loro tempo e della loro attenzione agli anziani e alle loro famiglie, un’attenzione fatta di ascolto, dialogo, di momenti di relazione.

Ascolta il suo appello!

Dopo aver incontrato Alberto Melloni, Luigi Lombardi Vallauri e Massimo Amato, lunedì 26 febbraio alle 20.45 presso l'auditorium BENVENUTO E MARIO CUMINETTI di Albino  DIAFORÀ ospita Ugo Mattei, professore di diritto internazionale comparato all’Hastings College of the Law dell’Università della California a San Francisco e professore di diritto civile all’Università di Torino.

Con Mattei si discuterà di beni comuni – tema scelto da Diaforà per questa edizione 2018 del Pensare dalla Ripa -, in particolare di Ecologia del diritto e beni comuni. Il diritto contemporaneo può contribuire ad affrontare l’emergenza ecologica? Può divenire parte integrante dello sforzo di miglioramento del mondo, anziché strumento di accelerazione della sua distruzione? A questa domanda Ugo Mattei fornisce una risposta affermativa, ben argomentata nel suo Ecologia del diritto. Scienza, politica, beni comuni, edizione italiana (Aboca, traduzione di Ilaria Mattei) di The Ecology of Law, libro scritto insieme a Fritjof Capra, intellettuale americano di fama internazionale, fisico e teorico dei sistemi.


Sotto i nostri piedi c’è la Terra e per salvarla bisogna cambiare passo: venerdì 23 febbraio 2018 torna M’illumino di meno, iniziativa simbolica e concreta promossa da Caterpillar, trasmissione di RAI Radio2, a cui quest’anno aderisce anche il rifugio Alpe Corte di Valcanale, Ardesio (BG). Una struttura senza barriere e senza frontiere, prima tappa del Sentiero delle Orobie Orientali, facilmente raggiungibile da tutti. Cosa chiede quest’anno Caterpillar ai suoi ascoltatori? Di spegnere le luci e andare a piedi. Una ciaspolata, una marcia, una processione, una staffetta, una maratona o una mezza maratona, un ballo in piazza o un pezzo di strada dietro alla banda musicale del paese. Aderendo all’iniziativa, il rifugio Alpe Corte invita tutti a una serata nel segno della sostenibilità e della natura.

Prosegue l’edizione 2018 del Pensare dalla Ripa, ciclo di incontri promossi da DIAFORÀ e dedicati quest’anno al tema dei beni comuni. Dopo gli interventi di Alberto Melloni e Luigi Lombardi Vallauri, martedì 20 febbraio alle 20.45 presso l'auditorium Benvenuto e Mario Cuminetti di Albino (BG) l’appuntamento è con Massimo Amato, professore di storia economica e storia del pensiero economico presso l’Università Bocconi di Milano, autore di diversi scritti tra cui “Fine della finanza. Da dove viene la crisi e come si può pensare di uscirne”, libro che ha trovato molta risonanza anche presso un pubblico di non addetti. Che cosa significa possedere moneta? Che rapporto c’è fra il possesso di moneta e il suo uso? E in particolare, se la moneta è un bene comune, ha senso ammettere fra i suoi usi la tesaurizzazione ossia la sua indefinita sottrazione alla circolazione? Queste sono solo alcune delle domande a partire dalle quali Amato svilupperà il suo intervento durante la conferenza “La moneta come bene comune”. Oltre a riflettere sui fondamenti di una possibile moneta (del bene) comune, la conferenza lascerà spazio anche alla presentazione di uno schema di moneta complementare, elaborato da Amato e Fantacci per il comune di San Martino in Rio (RE), volto alla integrazione dei soggetti deboli (migranti, disoccupati) nel tessuto economico e sociale di una comunità”.

Da gennaio 2018 tornano gli appuntamenti promossi da DIAFORÀ nell’ambito del ciclo di conferenze Pensare dalla Ripa.  “La questione dei beni comuni” sarà il leitmotiv dei sei incontri che porteranno a Bergamo nomi d’eccellenza del panorama culturale internazionale: Massimo Amato, Serge Latouche, Ugo Mattei, Alberto Melloni, Carlo Sini, Luigi Lombardi Vallauri. L’evento, patrocinato dalla Provincia di Bergamo e dal Comune di Albino, è realizzato con il sostegno della Cooperativa Sociale La Fenice e di Confcooperative Bergamo. Primo appuntamento con la conferenza di Alberto Melloni, “Don Lorenzo Milani, un prete cristiano”: LUNEDÌ 29 GENNAIO alle 20.45 presso l’AUDITORIUM BENVENUTO E MARIO CUMINETTI di Albino, Via Aldo Moro n. 2. Alle 20.00 precederà la conferenza un aperitivo offerto dal Bio-Distretto dell’Agricoltura Sociale di Bergamo.