Questa pagina fa uso di cookie. Visitando questo sito web si autorizza l’impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull’impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".

Venerdì, 19 Gennaio 2018 10:10

PENSARE DALLA RIPA 2018: si riflette sulla questione dei beni comuni. In evidenza

Scritto da Cristina Bergamini

Da gennaio 2018 tornano gli appuntamenti promossi da DIAFORÀ nell’ambito del ciclo di conferenze Pensare dalla Ripa.  “La questione dei beni comuni” sarà il leitmotiv dei sei incontri che porteranno a Bergamo nomi d’eccellenza del panorama culturale internazionale: Massimo Amato, Serge Latouche, Ugo Mattei, Alberto Melloni, Carlo Sini, Luigi Lombardi Vallauri. L’evento, patrocinato dalla Provincia di Bergamo e dal Comune di Albino, è realizzato con il sostegno della Cooperativa Sociale La Fenice e di Confcooperative Bergamo. Primo appuntamento con la conferenza di Alberto Melloni, “Don Lorenzo Milani, un prete cristiano”: LUNEDÌ 29 GENNAIO alle 20.45 presso l’AUDITORIUM BENVENUTO E MARIO CUMINETTI di Albino, Via Aldo Moro n. 2. Alle 20.00 precederà la conferenza un aperitivo offerto dal Bio-Distretto dell’Agricoltura Sociale di Bergamo.

Dopo essersi confrontata, lo scorso anno, sulla questione del Sacro con nomi d’eccellenza del panorama filosofico internazionale, DIAFORÀ torna a proporre spunti di riflessione nella nuova edizione del Pensare dalla Ripa, ciclo di incontri dedicati quest’anno ad un altro tema di estrema attualità: i beni comuni. Sei gli esponenti d’eccellenza del panorama culturale contemporaneo con cui Diaforà ha voluto approfondire questa tematica: Massimo Amato, Serge Latouche, Ugo Mattei, Alberto Melloni, Carlo Sini e Luigi Lombardi Vallauri.

«I temi che da sempre amiamo affrontare» – commenta Alessandra Pozzi, Presidente di Diaforà – «sono quelli che forniscono occasione di riflessione e approfondimento sulla condizione dell’essere umano anche in quanto essere sociale e cittadino. La nozione di beni comuni, intesi come “i beni inalienabili” per la cittadinanza, ci pare oggi particolarmente interessante da rivalutare. Beni come la terra, il territorio edificato, ma anche la cultura se vogliamo seguire la linea così intelligentemente tracciata dal maestro Claudio Abbado, secondo cui la cultura è un bene comune primario come l’acqua. I teatri, le biblioteche, i cinema sono come tanti acquedotti. Questi elementi sono da rimettere al centro della nostra attenzione.»

Primo dei sei appuntamenti di questa edizione 2018 del Pensare dalla Ripa sarà lunedì 29 gennaio con “Don Lorenzo Milani, un prete cristiano”, conferenza dello storico Alberto Melloni, direttore scientifico dell’opera omnia di don Lorenzo Milani comprensiva dei suoi libri e dell’epistolario, oltreché di numerosi inediti.

Maggiori informazioni nel COMUNICATO STAMPA
Scarica la LOCANDINA

Letto 29 volte Ultima modifica il Venerdì, 16 Febbraio 2018 09:16